30-05-2014

Aggiornamento dei progressi di Ferrero sull'olio di palma sostenibile – maggio 2014

Dopo sei mesi dalla pubblicazione della Palm Oil Charter di Ferrero, siamo lieti comunicare un aggiornamento sul nostro impegno nell'implementazione della Carta da parte dei nostri fornitori.

La Carta è stata istituita nel novembre del 2013, con lo scopo di accertare che l'olio di palma acquistato da Ferrero non sia coinvolto nelle pratiche di deforestazione e che sia coltivato nel rispetto della biodiversità, delle comunità e dei lavoratori locali.

Nello stesso mese di novembre, Ferrero è divenuta membro dell'organizzazione no profit TFT che sostiene gli sforzi sul campo volti a intensificare il nostro lavoro sull'approvvigionamento responsabile dell'olio di palma.

Olio di palma tracciabile

In qualità di società alimentare responsabile, riteniamo che i nostri prodotti debbano contenere olio di palma tracciabile fino alle piantagioni di provenienza e che non comportino deforestazione o sfruttamento della manodopera, quindi che non siano legati in alcun modo al degrado ambientale e alle ingiustizie sociali.
La tracciabilità è un elemento cruciale per raggiungere quest'obiettivo: conoscere esattamente la provenienza dell'olio di palma che acquistiamo è l'unico modo per valutare le pratiche in loco e verificare la necessità di miglioramenti. Al momento della pubblicazione della Carta, il 75% delle nostre risorse era completamente tracciabile, secondo gli standard della Tavola Rotonda sull'Olio di Palma Sostenibile, RSPO. Negli ultimi sei mesi, ci siamo impegnati per costruire su queste fondamenta e tracciare le rimanenti forniture fino alle raffinerie, agli stabilimenti e alle piantagioni.

Grazie a questo lavoro, oggi il 90% del nostro olio di palma è tracciabile fino alla piantagione di provenienza. I nostri fornitori attuali comprendono 10 raffinerie, 35 stabilimenti produttivi e 182 piantagioni in Malesia, Papua Nuova Guinea e Brasile. Nel nostro viaggio verso la responsabilità, rimaniamo aperti alla possibilità di ricevere forniture da altri paesi, dove i coltivatori si impegnino a rispettare la nostra Carta sull'olio di palma.

Olio di palma senza deforestazione

Consapevoli del fatto che l'industria dell'olio di palma costituisce una realtà molto complessa in cui entrano in gioco diverse entità e diversi livelli di consapevolezza, la maggior parte del nostro lavoro è consistita, in questi primi sei mesi, nel rendere consapevoli i fornitori relativamente a ciò che stiamo chiedendo loro di fare attraverso la Carta. Questo lavoro comprende la costante guida dei fornitori verso ciascun criterio previsto e ciò che questo comporta nella pratica.

Palm Oil Charter: modalità di accertamento

Considerati i progressi sul fronte della tracciabilità, il prossimo passo è rappresentato dall'accertamento dell'operato dei fornitori. Congiuntamente a TFT (precedentemente denominato The Forest Trust), Ferrero ha sviluppato una metodologia per valutare l'implementazione della Carta da parte dei nostri fornitori e per aiutare i coltivatori a spingersi al di là dei requisiti RSPO, ad esempio, impegnandosi contro la deforestazione tramite la protezione delle foreste con elevato stock di carbonio (1) e le aree ad alto valore di conservazione (2), nonché a prodigarsi per includere i piccoli coltivatori all'interno di filiere responsabili. La nostra Carta enuncia i dieci criteri che devono essere rispettati dai fornitori, molti dei quali vanno ben oltre le semplici richieste di certificazione.

Attingendo alle informazioni disponibili in campo ambientale e sociale, la metodologia identifica le piantagioni nella filiera che devono essere visitate con priorità, al fine di rivedere le pratiche che contraddicono i principi della Carta. Le ispezioni di tali piantagioni prioritarie sono attualmente in corso e i coltivatori stanno ricevendo consigli su come rafforzare determinate pratiche. Un dato significativo è rappresentato dal fatto che tutte le visite effettuate fino ad oggi non hanno rilevato segni di deforestazione all'interno delle aree in cui si trovano le nostre piantagioni di fornitura di olio di palma.

Le prossime tappe

Fra sei mesi pubblicheremo il prossimo rapporto con ulteriori aggiornamenti. Nel frattempo, continueremo a collaborare con i nostri fornitori per l'implementazione della Carta di Ferrero, con l'obiettivo di raggiungere il 100% della tracciabilità fino alle piantagioni entro la fine del 2014 e il 100% della conformità entro la fine del 2015.

Visitate anche: www.tft-forests.org

Per le note 1 e 2 fare clic qui>

16-10-2017

Halloween bussa alla porta: prepara la tua scorta!

Halloween bussa alla porta: prepara la tua scorta!

Dolcetto o scherzetto? Quest’anno, rispondi con la spaventosa allegria dei prodotti Kinder

leggi

16-10-2017

Ad Alba si alleneranno i campioni e le campionesse del futuro del calcio italiano

Ad Alba si alleneranno i campioni e le campionesse del futuro del calcio italiano

E’ stato inaugurato oggi il nuovo Centro Federale Territoriale FIGC di Cuneo-Alba

leggi

16-10-2017

Conad e Kinder ti regalano le tovagliette

Conad e Kinder ti regalano le tovagliette

Dal 16 ottobre 2017 al 30 ottobre 2017

leggi

13-10-2017

Nutella Unica

Nutella Unica

Nutella vuole valorizzare ciò che ci rende unici, con milioni di vasetti tutti diversi

leggi

12-10-2017

Gioca Volley S3 in Sicurezza Tour - con Kinder+Sport

Gioca Volley S3 in Sicurezza Tour - con Kinder+Sport

Da ottobre a dicembre 2017, Volley S3 farà tappa in sei città italiane

leggi

archivio news

2017

gennaio

febbraio

marzo

aprile

maggio

giugno

luglio

agosto

settembre

ottobre

novembre

dicembre

WEB TV

Tutti i video